www.vivaiprandini.it

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Storia

Stampa

 

La ditta Prandini ha una storia secolare nel settore del vivaismo e si tramanda l’esperienza da almeno 4 generazioni. Il documento ufficiale più antico che ne attesta l’esistenza è uno scambio di corrispondenza tra la Camera di Commercio e Industria della Provincia di Mantova e il Sindaco di San Giorgio datato 30 giugno 1911, quando era intestata ai “Fratelli Prandini Attilio e Fiorentino fu Luigi”, ma i ricordi verbali della famiglia arrivati ai giorni nostri raccontano che anche il padre Luigi svolgeva già la medesima attività.

Il 25/09/1931 i due fratelli decisero di separarsi, dando vita a due distinte aziende: una intestata “Prandini Attilio fu Luigi”, con sede nella frazione di Villanova Maiardina, comune di San Giorgio, che alla morte di Attilio nel 1933, essendo defunto suo figlio Ottone in guerra, venne ereditata dal nipote Mario, il quale però non proseguì nell’attività, l’altra intestata “Fratelli Prandini Luigi ed Aldo di Fiorentino” con sede nella frazione di Frassine in comune di San Giorgio, località Villa Prandini.

Il 15/09/1957 a loro volta, i due fratelli decisero di dividere l’azienda: Luigi intestò la sua azienda “Prandini Luigi fu Fiorentino” che alla sua morte avvenuta nel 1964 venne ereditata dal figlio Sergio. Quando anche Sergio morì, l’azienda cessò.

Aldo, invece proseguì l’attività intestata “Prandini Aldo”, dapprima mantenendo la sede in Viale dei Caduti a Frassino, trasferendosi poi, in data 20/12/1968, a San Giorgio, Strada Ghisiolo n.1, dove già possedeva un altro vivaio e la casa di abitazione. Qui aprì anche un piccolo negozio in cui commerciava piante ornamentali e fiori recisi.

Alla sua morte, il 29/9/1969, subentrarono per eredità i figli Alceo ed Enzo che intestarono l’azienda “Fratelli Prandini” formando una società di fatto.

In data 29/12/1995 la società di fatto si sciolse per il ritiro dall’attività di Enzo, e la totalità delle quote venne acquisita da Alceo, che mantenne viva l’azienda con il suo nome “Prandini Alceo”.

Nel maggio 1996 il figlio di Alceo, Claudio, lasciò il lavoro dipendente che svolgeva da venti anni per entrare in azienda, dapprima come collaboratore familiare del padre, poi, dal 18/09/1998 in qualità di titolare.

Prandini Claudio diede nuovo impulso all’azienda, e, pur mantenendo l’attività di vivaio come principale, si attivò nella realizzazione e manutenzione di aree verdi, sia di importanti aziende e amministrazioni comunali, che di privati, e costruì, nel 2007, un piccolo garden, in sostituzione del negozio aperto dal nonno Aldo, ampliando la gamma dei prodotti in vendita.

In data 05/08/2008 la Provincia di Mantova, Settore Agricoltura e Attività Produttive, ha riconosciuto a Prandini Claudio la qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale, con Prot.Gen. 2008-45076, Pos. N. 1707.

Nel 2005, al conseguimento del diploma presso l’Istituto Agrario Strozzi di Palidano, è entrato a far parte dell’azienda anche  il figlio Simone in qualità di collaboratore familiare.

E la storia continua .............!!!!!!!!!!!!!